In Italia: venerdì 9 dicembre 2016 - 12:36 - In Ecuador: venerdì 9 dicembre 2016 - 05:36 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola
04/07/2016 news
Verso la ricostruzione
Sono passati più di 70 giorni dal terremoto del 16-4-2016.
 
Come FEPP riteniamo conclusa la tappa degli aiuti umanitari di emergenza, durante la quale più di 5ÿ500 famiglie terremotate delle province di Manabí ed Esmeraldas hanno ricevuto vari dei seguenti prodotti: alimenti, acqua, medicine, kit di igiene, taniche e filtri per l’acqua, materassi, lenzuola, zanzariere, ecc.
 
Abbiamo lavorato con priorità anche per attrezzare gli spazi educativi temporanei di sei paesi: sono 52 grandi tende che permettono a 2080 bambini e bambine di andare regolarmente a scuola.  
 
Durerà un po’ di più il lavoro che stiamo facendo per formare in tema di igiene i promotori e le promotrici che prestano i propri servizi nelle comunità rurali.
 
FUNDER, la nostra scuola di formazione, sta per iniziare corsi di preparazione diretti ai giovani che vogliano imparare ad essere muratori, carpentieri, elettricisti, idraulici e amministratori di imprese comunitarie. In questo modo i giovani formati potranno rimanere nelle loro comunità con un salario ed essere impiegati per la ricostruzione dei beni familiari e comunitari distrutti dal terremoto.
 
Abbiamo studiato la situazione dell’approvvigionamento di acqua potabile di 17 comunità rurali della provincia di Manabí e 11 della provincia di Esmeraldas. In 3 di queste comunità i lavori di riparazione degli acquedotti sono conclusi. Nelle altre continuiamo a lavorare o inizieremo il prima possibile. Abbiamo ricevuto la donazione di 10 impianti per la potabilizzazione dell’acqua, che saranno installati in queste comunità.
 
Lo Stato sta consultando la nostra impresa sociale FEPP Costruzioni per affidarle la costruzione delle prime 148 case familiari, che dovranno essere antisismiche. In situazioni passate di catastrofi naturali il FEPP è intervenuto per costruire case con buoni risultati.
 
La nostra banca “Desarrollo de los Pueblos” –banCODESARROLLO– sta applicando prodotti finanziari speciali a beneficio delle famiglie che sono state colpite dal terremoto. Bisogna mantenere viva l’economia degli agricoltori, allevatori, pescatori, artigiani e commercianti, affinché loro stessi siano in grado di finanziare almeno una parte dei costi della ricostruzione delle loro case, che comincerà nei prossimi mesi.
 
Sentiamo che le cose si stanno muovendo e che siamo sulla strada giusta. Tutti gli aiuti ricevuti dall’Ecuador, Italia, Spagna, Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna, Svezia ed UNICEF si stanno impiegando nelle attività descritte. Possiamo contare su finanziamenti istituzionali piccoli, medi e grandi, ma ci causano allegria e commozione i contributi di persone che depositano nei nostri conti 10 o 20 dollari/euro.
Alleghiamo alla presente i conti bancari che possono essere usati per le donazioni.
 
Da ora in avanti per la ricostruzione avremo bisogno di grandi quantità di risorse, che ci aspettiamo di ricevere in buona parte dallo Stato ecuatoriano.
 
Ancora una volta ringraziamo di cuore le persone e le istituzioni che, grazie ai loro contributi in denaro, materiali e persone, permettono al GSFEPP di essere un segno di solidarietà e di speranza.
 
 
di Bepi Tonello
 
Verso la ricostruzione
 
 
 
 
 
 
piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA