In Italia: venerdì 9 dicembre 2016 - 12:33 - In Ecuador: venerdì 9 dicembre 2016 - 05:33 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola
09/05/2006 news
Situazione e prospettive di Codesarrollo
Relazione di Bepi Tonello

L'ANNO 2005.

L'anno 2005 è molto importante nella storia di Codesarrollo, perché abbiamo preso coscienza del nostro potenziale e abbiamo deciso di passare da una fase amministrativa e direzionale che potremmo definire artigianale a una nuova fase in cui la nostra crescita sarà più strutturale e attenta a ciò che passa nella Finanza Popolare di tutto l'Ecuador.

Oltre ad aver mantenuto un ritmo di crescita costante e sostenuto, ciò che sarà documentato con il nostro bilancio, i quattro fatti più importanti dell'anno scorso sono i seguenti:

a. L'ispezione della Superintendencia de Bancos

Durante sette settimane, sei funzionari della Superintendencia hanno studiato tutta la nostra realtà, i risultati che otteniamo, i processi che seguiamo, gli strumenti di cui disponiamo, la tecnologia che utilizziamo, ecc.
Come risultato di questa ispezione siamo stati invitati a realizzare profondi cambiamenti in Codesarrollo specialmente nello studio delle richieste di credito, nella fissazione di norme operative, nello sviluppo del sistema informatico e nella necessità di controllare costantemente i rischi della nostra attività finanziaria.
L'ispezione ha segnalato che la nostra principale debolezza è la tendenza all'aumento delle sofferenze e la quasi strutturale limitazione del patrimonio.
Dopo aver ricevuto un lungo documento di osservazioni, abbiamo fatto un programma di lavoro per superare i problemi riscontrati.
Durante il mese di dicembre, una nuova ispezione ha costatato che la maggior parte dei problemi è stata risolta. Le sofferenze, per esempio, che avevano raggiunto una punta massima del 4,3% (legata in parte anche alla forte siccità) sono state ridotte al 2,3%.

b. Il cambio della Gerente Generale

A metà settembre la signora Mónica Bustos, Gerente Generale di Codesarrollo ha presentato al Consiglio d'Amministrazione le sue dimissioni irrevocabili dopo otto anni di lavoro durante i quali, con disciplina, sforzo e costanza, è riuscita a costruire la struttura e i buoni risultati di Codesarrollo.
Il Consiglio di Amministrazione riconosce e ringrazia il lavoro di Mónica, che ci lascia una cooperativa forte e stimata, molto presente nelle comunità rurali di tutto l'Ecuador.
Il successore di Mónica è l'economista Geovanny Cardoso, che ha dedicato i primi due mesi della sua gestione alla costituzione di un équipe direttivo capace ed impegnato.
Nella sede centrale di Codesarrollo lavorano adesso:

  • il direttore finanziario;
  • il direttore amministrativo;
  • il responsabile della previsione dei rischi;
  • il responsabile del progetto con il BID;
  • il responsabile dell'appoggio non finanziario alle casse rurali e alle cooperative di risparmio e credito;
  • il responsabile delle rimesse degli emigranti ecuatoriani.

Ci manca ancora una persona per l'ufficio marketing.
Stiamo pure rafforzando la capacità delle agenzie, con la contrattazione dei "Jefes Operativos", che provengono dal mondo della Banca e della finanza tradizionale.

c. La costruzione della sede centrale di Codesarrollo

Mónica Bustos, prima di lasciare Codesarrollo ha lavorato molto per comperare un terreno, far preparare il progetto e firmare il contratto per la costruzione della nuova sede centrale di Codesarrollo. Sarà un edificio di cinque piani, più due piani interrati, che permetterà al personale di Codesarrollo di lavorare con più comodità, di servire meglio i clienti e permetterà alla cooperativa di crescere seguendo gli stimoli che ci vengono dalle persone e comunità che hanno bisogno del nostro aiuto.
Vogliamo inaugurare il nuovo edificio durante il V incontro Ecuador-Italia nel prossimo Autunno.

d. Il rafforzamento dell'Alleanza BCC- Codesarrollo

Nel 2005 sono stati costituiti tre nuovi pool (Veneto, Lazio-Umbria-Sardegna, Piemonte-Liguria-Valle d'Aosta). Abbiamo quindi continuato a ricevere dei fidi, e si è fatto più intenso il flusso delle donazioni per aumentare il capitale sociale di Codesarrollo.
Sono pure aumentati i contributi a fondo perduto per appoggiare il nuovo progetto agricolo e la formazione dei dirigenti delle Casse Rurali. Queste due ultime attività vengono realizzate dal FEPP.
Abbiamo ricevuto 111 computer usati donati da Banca Agrileasing che stanno già funzionando nelle casse rurali delle reti che stiamo costituendo. Dal IV incontro Ecuador-Italia svoltosi a Cuenca è nata l'idea dei gemellaggi fra una BCC italiana e una cassa rurale o cooperativa ecuatoriana. Tre BCC sono già attive in questo senso.
Federcasse e Iccrea hanno preso l'impegno di donare a Codesarrollo US$110'000 che serviranno da controparte nel progetto del BID.
Noi abbiamo preparato un documento, che prossimamente spediremo in Italia, nel quale cerchiamo di presentare ciò che ci aspettiamo dall'alleanza con il movimento di credito cooperativo italiano.

e. La realizzazione del piano strategico di Codesarrollo per il periodo 2006-2010

Durante tutto l'anno, con l'aiuto di consulenti esterni, abbiamo lavorato per definire come vogliamo essere e cosa vogliamo fare nei prossimi anni. Come risultato abbiamo un documento e un impegno che precisa come cresceremo a livello geografico, nel campo della finanza, nel campo dei servizi, nella costituzione di reti di EFL (estructuras financieras locales), nell'informatica, nel marketing, nel personale, ecc. Questo documento pluriannuale è la fonte dei nostri POA (planes operativos anuales).

L'ANNO 2006

Alcuni dei punti sopra enunciati continuano ad essere validi nel 2006. Abbiamo un équipe di direzione unito e capace. Cominciamo il progetto con il BID che ha come scopo principale il rafforzamento delle EFL e la costituzione di reti di EFL. Stiamo rafforzando la capacità operativa e di controllo dei rischi di ogni agenzia.
Vogliamo tenere sotto controllo le sofferenze, non solo per migliorare i risultati economici di Codesarrollo, ma specialmente per essere sicuri che i nostri fidi creano nuovi posti di lavoro e un maggior benessere delle famiglie e comunità che li ricevono.
Abbiamo bisogno di:

  • Aumentare significativamente il nostro capitale sociale;
  • Ricevere nuovi fidi dalle federazioni di BCC che ancora non hanno aderito al progetto Microfinanza Campesina in Ecuador, come pure di rinnovare fidi, con quelle regioni o quei pool a cui abbiamo già restituito il primo fido;
  • Migliorare la raccolta in Ecuador in modo da mantenere questa proporzione: 2/3 dell'attivo di Codesarrollo si raccoglie o genera nell'Ecuador e l'altro 1/3 viene dalle alleanze internazionali (oltre alla maggior alleanza con le BCC italiane, stiamo ricevendo fondi dal BID e anche da due casse spagnole);
  • Fare un lavoro più intenso di formazione del personale del FEPP e di Codesarrollo, ma specialmente dei dirigenti e operatori delle casse rurali e delle cooperative di risparmio;
  • Estendere a più province il progetto agricolo;
  • Diventare il punto di riferimento per le EFL che vogliono costituire reti e federazioni. Questo suppone dare dei passi per avere la possibilità di operare come cooperativa o banca di secondo livello
  • Ricevere assistenza tecnica specializzata in forma permanente da dirigenti esperti e motivati delle BCC: nella nuova tappa di un Codesarrollo più grande ed efficiente, con una visione politica più chiara, deciso a unire tutti gli sforzi dell'Ecuador nel campo delle finanze popolari, abbiamo bisogno di chi ci aiuti a camminare senza commettere errori perchè ha già percorso il cammino che noi stiamo cominciando.

I problemi che hanno affrontato l'anno scorso sono stati una spinta per darci una struttura capace di dirigere la crescita del Gruppo Sociale FEPP e di Codesarrollo verso nuovi orizzonti di servizio ai poveri e di incidenza politica affinché nell'Ecuador tutti possano vivere bene, in pace e con dignità.

Quito, gennaio 2006 

Giuseppe Tonello 
PRESIDENTE DI CODESARROLLO
DIRETTORE DEL FEPP

piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA