In Italia: giovedì 8 dicembre 2016 - 01:10 - In Ecuador: mercoledì 7 dicembre 2016 - 18:10 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola
07/12/2007 news
Un anno di Swift
I primi risultati della collaborazione con Iccrea Banca
 
 
codesarrollo.JPGAd un anno dall’accesso al circuito internazionale Swift (che permette alle banche di ricevere la messaggistica finanziaria), Codesarrollo fa i primi conti e le prime valutazioni.
Essere diventato membro Swift (grazie soprattutto all’impegno di Iccrea Banca) ha infatti permesso alla cooperativa ecuadoriana diretta da Geovanny Cardoso di entrare nel tema dell’invio e ricezione di trasferimenti monetari da e verso l’estero. Primo passo è stato l’apertura di due conti di corrispondenza in dollari, uno in Italia (con Iccrea Banca) e uno in Spagna (con la Caixa Catalunya). In questo modo, Codesarrollo ha potuto evitare l’apertura di un conto in dollari negli Stati Uniti, che avrebbe causato costi molto elevati.
 
Sono due i tipi di trasferimenti che Codesarrollo canalizza attraverso lo Swift. Il primo, più importante, è quello che ricevono gli stessi soci e clienti: in questo caso, il denaro è accreditato sui conti correnti che questi intrattengono presso la banca cooperativa ecuadoriana, incrementando così il livello di raccolta di Codesarrollo.
Il secondo tipo di trasferimenti monetari ricevuti da Codesarrollo ha invece come beneficiari finali persone fisiche o giuridiche clienti di altre istituzioni finanziarie e l’accreditamento finale è realizzato attraverso il Sistema di Pagamenti Interbancari del Banco Centrale dell’Ecuador. Con questo meccanismo, Codesarrollo non riceve nuove risorse, ma ottiene una commissione (di 10 dollari) per l’attività di intermediazione.
 
Alcuni dati.
Dalla data di ricezione del primo trasferimento (3 gennaio 2007), la crescita delle operazioni è stata continua, arrivando (a fine settembre) a 112 trasferimenti ricevuti dai soci di Codesarrollo per un totale di 2.830.000 dollari. Per quanto riguarda la distribuzione geografica, il 63% dei trasferimenti è stato diretto alla sede centrale (la Matriz, di Quito): 71 operazioni per quasi 2 milioni di dollari.  Principali clienti del servizio sono il FEPP, la Caritas, la Fundaciòn Familia Salesiana, le ONG e le associazioni, per un importo medio delle operazioni equivalente a 25.000 dollari.
Principale paese di origine degli invii monetari è l’Italia, con il 39,5% dell’ammontare totale. Segue la Spagna con il 30% e l’Olanda con il 16%.
 
Quasi 90 (per circa 500.000 dollari) sono invece i trasferimenti ricevuti da Codesarrollo e destinati ad altre banche.
piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA