In Italia: venerdì 9 dicembre 2016 - 12:29 - In Ecuador: venerdì 9 dicembre 2016 - 05:29 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola
14/10/2009 news
Banda Bandida. Un’amicizia nata per caso.
CIMG1617.JPG
Alla cena organizzata da Codesarrollo il giorno del Settimo Incontro Ecuador-Italia, a Montecristi, ha partecipato anche la Banda Bandida, un gruppo musicale nato con lo scopo di tener i bambini lontani dal lavoro infantile. Marco Marcocci, che ha sostenuto negli ultimi due anni la crescita del progetto, racconta il suo incontro con i “niños” della Banda.
 
 
Emozionante, toccante, commovente! Questo è quello che mi viene in mente ripensando ai momenti trascorsi con la Banda Bandida.
E’ difficile trascrivere quello che ho provato la prima volta che ho visto i niños della banda e quando ho sentito finalmente dal vivo le loro canzoni. E’ stato il realizzarsi di un sogno, quello di aver potuto contribuire per una piccolissima parte a far felici questi bambini.
E pensare che tutto è nato quasi per caso.
 
Siamo nel 2007, quando decido di ordinare i miei appunti e pensieri sul migrant banking e di pubblicare il lavoro avendo trovato un editore (forse incosciente) che mi dà fiducia (vedi El Noticiero, gennaio 2008). Concludo l’introduzione del libro scrivendo che “…nella remota ed improbabile ipotesi che dalla vendita del volume derivi un guadagno, questo sarà devoluto al FEPP che dal 1970 opera in Ecuador promuovendo lo sviluppo integrale di campesinos, indigeni afro-ecuatoriani e degli strati marginali della popolazione urbana”.
Siamo agli inizi, Banda Bandida non è ancora né nella mia mente nè nel mio cuore.
Al di là di ogni più rosea previsione, il libro risulta interessante, le vendite vanno bene ed iniziano ad arrivare i primi incassi.
Contatto Bepi Tonello che immediatamente mi propone il progetto: arrivare alla produzione di un CD musicale da parte di una band di bambini e bambine della città di Riobamba, sostenendo le spese per le prove, le merende, il noleggio e acquisto degli strumenti e tante altre piccole cose.
Il libro tiene e, parallelamente, il traguardo prefissato con Banda Bandida si fa sempre più vicino e alla fine viene tagliato. Abbiamo il CD: “Romería Infantil Andina”, con tanto di canzoniere incluso.
Ricevo uno scatolone di CD dall’Ecuador, inizio a vendere anche quelli e con i proventi, grazie a Bepi, riusciamo ad organizzare la partecipazione di Banda Bandida al convegno di Montecristi.
Una cosa bellissima… e  pensare che  tutto è nato quasi per caso!
 
Chi desidera acquistare una copia del CD (10 euro), può rivolgersi a Marco: mmarcocci@iccrea.bcc.itmigrantiebanche@yahoo.it
Image2.JPG
piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA