In Italia: giovedì 8 dicembre 2016 - 01:06 - In Ecuador: mercoledì 7 dicembre 2016 - 18:06 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola
15/05/2010 news
Fondazione Tertio Millennio
In Ecuador verifica sul campo del progetto di capitalizzazione
 
ecuador - tertio millennioLa Fondazione Tertio Millennio, nell’ambito del progetto “Capitalizzazione Codesarrollo e cooperative di base 2009 – 2011” ha affidato al dr. Giancarlo Villa – già direttore generale della BCC Centropadana – l’incarico di mantenere i rapporti tra la stessa Fondazione e Codesarrollo, verificando sul campo gli stati di avanzamento di un progetto complesso ed articolato (si ricorda come l’obiettivo sia di raccogliere in un triennio la somma di 1 milione di dollari per la capitalizzazione diretta di Codesarrollo e di un centinaio di EFL, o strutture finanziarie di base). Il progetto, avviato nel settembre 2009 con la firma dell’intesa tripartita tra Fondazione, Codesarrollo e Fepp, ha visto al momento l’acquisizione della Fondazione della qualifica di socio di Codesarrollo (con un contributo di 200 mila dollari) e l’avvio di un piano di sensibilizzazione verso le BCC italiane (al momento sono circa 30 quelle che hanno manifestato interesse a parteciparvi, con contributi a fondo perduto deducibili fiscalmente).
 
Di seguito una nota di viaggio dello stesso Giancarlo Villa:
 
“Nella mia prima visita in Ecuador (fine marzo), ho trovato un sistema in piena effervescenza e crescita. Che ripone particolare interesse nel progetto della Fondazione.
Oggi Codesarrollo, che presenta dati di crescita significativi, sta lavorando su molti versanti.  In particolare, si impegna ad:
 
·         essere sempre più Banca di Secondo Livello
·         far crescere il collante con le singole EFL  attraverso le singole reti locali (Redes)
·         aggregare nuove EFL, che sono da tempo oggetto di nuove ‘regolamentazioni’ giuridico-   amministrative
·          sostenere la formazione utilizzando le risorse del Fepp
·         competere con altre realtà cooperative soggette al controllo della Banca Centrale Ecuatoriana
·         prevedere con il Fepp i nuovi scenari di scambi commerciali internazionali attivati nelle singole Comunità dove si possono favorire e sostenere nuove esperienze produttive (Commercio Equo e Solidale, Vacanze Sostenibili, diversificazione della produzione agricola), di relazioni con i Migranti.
 
Le BCC Italiane, rispetto a questo scenario, possono:
 
·         interagire con gli attori del proprio territorio per favorire ‘scambi’ commerciali
·         essere ‘acquirenti in proprio’ di produzioni ecuatoriane
·         essere sensibili al sostegno tanto finanziario quanto solidario, vedendo nella Fondazione Tertio Millennio  ed in Federcasse  un sostegno efficace
·         essere comunque portatrici di idee e di manodopera formativa, nonché di gemellaggi.
 
In Ecuador ho trovato risorse umane sensibili, disponibili a crescere, consce dell’impegno attuale e futuro; ho trovato Comunità che vedono nella propria cooperativa il motore del nuovo modello economico; ho  visto la consapevolezza che insieme si possono superare schemi di transazione economica dove a perdere sono solo i poveri, i contadini, la piccola struttura imprenditoriale.
Là ho visto che il modello cooperativo che ci anima da 100 anni è ben trapiantato e che, in molto meno di 100 anni, laggiù potrà dare ulteriori e nuovi frutti.
Operare insieme sta significando ancora una volta dare risposte concrete a progetti altrimenti irrealizzabili, di durata limitata, di obiettivi che via via si sbiadiscono nel tempo. Stare insieme qui valida ancora una volta la lungimiranza centenaria di cui siamo portatori”.
piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA