In Italia: venerdì 9 dicembre 2016 - 12:34 - In Ecuador: venerdì 9 dicembre 2016 - 05:34 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola
11/04/2011 news
I frutti della solidarietà


di Alessandro Andreoli
BCC di Filottrano


ecuador - filottrano grazieA Natale scorso la nostra Banca è stata protagonista di una interessante e innovativa proposta realizzata in collaborazione con il forno cooperativo “il Biroccio” e con la Cooperativa Sociale “Mondo Solidale”.

Tre cooperative, tutte e tre del nostro territorio accomunate, dal desiderio di dar vita ad una forma originale di collaborazione per un’idea nuova di sinergia economica locale. Da questa collaborazione è nata l’idea del Panettone equo e solidale realizzata dal forno il Biroccio con i prodotti del commercio equo e solidale e le farine dei contadini della nostra zona soci del biroccio. Molto più dunque che un semplice panettone ma un progetto comune capace di valorizzare il senso della cooperazione e creare sinergia tra soggetti diversi del territorio per la realizzazione di un prodotto in grado di coniugare equità, qualità e promozione del territorio.

In occasione del periodo natalizio, al progetto del panettone si è aggiunta un’ulteriore forma di solidarietà. Approfittando infatti del legame con l’Ecuador, paese dal quale provenivano i principali ingredienti del panettone e nel quale la nostra Bcc ha in essere un gemellaggio ideale con la comunità di Cacha, la banca ha deciso di aggiungere all’euro versato da chi acquistava il panettone altri due euro. Il tutto destinato a sostenere un progetto scolastico a favore dei bambini della comunità di Cacha.

Al termine dell’iniziativa, la somma complessivamente raccolta è stata di 4.000 dollari che sono stati prontamente inviati in Ecuador per consentire l’avvio del progetto scolastico.
Grazie al lavoro degli studenti (realizzato con il sistema della "minga", ossia l’attività gratuita e volontaria dei ragazzi delle scuole a favore di tutta la comunità), il progetto ha consentito di seminare oltre 4000 piante da frutta e arbusti in grado sia di proteggere il terreno dall’erosione causata dalle piogge, che di garantire una migliore produzione alimentare.

Oltre all’aspetto economico, il progetto ha anche un alto valore educativo trasmettendo ai ragazzi la riscoperta di piante native locali, il rispetto dell’ecosistema, una corretta educazione alimentare.

Approfittando dell’attuale stagione delle piogge, la posa nel terreno delle piantine è già iniziata coinvolgendo più di 1000 studenti così come ci ha prontamente documentato Pedro Khipo il direttore della Cooperativa Fernando Daquilema e amico della nostra Bcc. 


piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA