In Italia: venerdì 9 dicembre 2016 - 12:35 - In Ecuador: venerdì 9 dicembre 2016 - 05:35 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola
Diario di viaggio

Ottava Missione Ecuador - Diario di viaggio

Dal 4 al 13 novembre si svolge la “Ottava Missione del Credito Cooperativo in Ecuador”, che avrà come momento fondamentale l’Ottavo Incontro Ecuador-Italia sul tema “Dare credito alla speranza, dare speranza al credito. I 40 anni del GSFEPP”. Quest’anno ricorre, infatti, il quarantennale dalla nascita del Fondo Ecuatoriano Populorum Progressio – FEPP e ciò costituirà l’occasione per una più puntuale riflessione sui valori della promozione della persona, del protagonismo delle comunità rurali, della cooperazione allo sviluppo.

 
07/11/2010
Il sabato del villaggio (indigeno)
Siamo carichi, colorati, contenti. Di ritorno dal mercato di Otavalo con sciarpe, cappelli, collane e braccialetti, quadri, cuscini e addirittura amache. Nel pullman non ci si entra quasi più. È stata una giornata intensa, iniziata con la visita ad una azienda dove vengono coltivate 72 varietà di rose, tra cui inspiration, la famosa ‘rosa senza spine’. Qui un italiano sta compiendo una piccola rivoluzione verde. Per la coltivazione della regina dei fiori utilizza un metodo biologico perché, lui dice, è un’esigenza del pianeta. Ci racconta con passione il suo lavoro e, oltre ad una rosa, ci regala anche un consiglio: tre gocce di limone nell’acqua del vaso prolungano la vita di questi splendidi fiori.

ecuador - 2010Pijal è invece la cooperativa che ci aspetta per presentarci la loro attività nella comunità indigena. La cooperativa di Pijal, con 500 soci, fa parte della Refider, la rete finanziaria di sviluppo rurale delle province del nord (Imbabura, Pichincha e Carchi). Quello che ci colpisce, oltre alla già consueta accoglienza allegra e calorosa, è il numero di donne che rivestono ruoli di rilievo.
Ci accorgiamo presto che la conoscenza delle diverse culture e comunità non può non passare attraverso l’esperienza gastronomica. A Pijal proviamo la colada morada, un decotto di more e mirtilli con pezzi di babaco. Il tutto accompagnato da danze tradizionali. Non si può non lanciarsi a ballare!


piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA