In Italia: sabato 20 luglio 2019 - 13:33 - In Ecuador: sabato 20 luglio 2019 - 06:33 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola

4/10/2004 - Viaggiatori, non turisti
Lunedì 4 ottobre 2004



di Cibi, dall'Ecuador
Quando si arriva per la prima volta in un paese cosi' nuovo, si e' molto curiosi. La prima cosa che ci si propone e' quella di guardare la realta' con gli occhi del viaggiatore, non con quelli del turista. E davvero tutti sembrano motivati in questo.

C'e' chi e' riuscito ad imbarcare due valigie in piu' del consentito, ed era in classe economica, perche' aveva gia' degli amici cui portare dei piccoli pensieri, chi ha assunto informazioni e comunque ha riempito per meta' il bagaglio con generi qui utili (cancelleria, abiti, un ricordo gastronomico dell'Italia per i missionari...).

Ma, nonostante i bagagli pieni, siamo arrivati tutti vuoti. Vuoti di pregiudizi e pieni di voglia di vedere, di conoscere, di prendere parte. E, sara' un caso (o forse no), il primo sacerdote incontrato a Quito nella sua omelia ha posto l'accento su due cose: "aumenta la nostra fede" e "donate gratuitamente".

Se togliamo queste affermazioni dal loro contesto, e le leggiamo in senso laico, hanno un profondo significato: aumentare la fiducia, avere un atteggiamento di solidarieta' concreta...e' un bel messaggio che vale non soltanto per il viaggio in Ecuador!
piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA