In Italia: venerdì 15 novembre 2019 - 03:00 - In Ecuador: giovedì 14 novembre 2019 - 20:00 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola

10/10/2004 - Camminare insieme per un'economia del bienestar


di Stefano Boffini, dall'Ecuador

E' stata dura, ma alla fine ce l'abbiamo fatta. Al termine di due giornate di convegno intense e dense di contenuti, nodo centrale di questa quarta missione in Ecuador per il progetto di Microfinanza campesina,  e' stato firmato fra Fepp-Codesarrollo e il movimento del credito cooperativo un accordo che estende la collaborazione anche al settore agricolo.

Nelle due giornate di convegno sono state presentate prima l'esperienza ecuatoriana e poi quella italiana, con un momento di sintesi finale. Il principio generale su cui si basa l'accordo e' il concetto di economia di bienestar, cioe' uno sviluppo sostenibile rispettoso delle identita' locali e dell'ambiente, che non mette a rischio le future generazioni. Su questo Ecuador e Italia possono realmente collaborare.

 

Tecnicamente l'"alliansa" in campo agricolo prevede due fasi: la sufficienza alimentare dei campesinos e successivamente l'orientamento al mercato. L'accordo e' stato firmato dal Fepp e da Codesarrollo per l'Ecuador e da Federcasse, Iccrea Holding, Agrileasing, Cassa Padana e Archenatura per l'Italia.

ecuador_logo_home.JPGPassi avanti anche nella definizione della nuova normativa. Marcelo Herrera, intendente della Superintendencia de Bancos del Ecuador, ha illustrato le modifiche ad una proposta di legge presentata a seguito del viaggio di marzo in Ecuador che tiene conto delle osservazioni e dell'esperienza passata di 120 anni delle bcc. Il principio generale su cui si fonda e' che le casse rurali sono fattore di sviluppo per il Paese e devono essere quindi tutelate e accompagnate nella crescita.

Siamo quasi al traguardo. Oggi giornata leggera.
C'e' l'esplosione di colori di Otavalo, il mercato artigianale piu' grosso dell'Ecuador. Immaginate per un momento Piazza San Pietro a Roma piena di bancarelle. Una volta entrati e' difficile uscirne. La tentazione di fare l"'americano" e di comprare tutto e' forte, visto i prezzi veramente bassi.

Poi pranzo in un dei posti piu' belli che abbia mai visto, proprio in cima ad un lago vulcanico. Immaginate un ristorante a 3200 metri proprio a picco sulla "laguna", come si dice in Ecuador e pensate di poter raggiungere l'isoletta che ci sta in mezzo.Nel pomeriggio nel ricordo di Padre Tone a Cayambe incontro finale con indios e Padre Pio, per intenderci il salesiano che e' apparso nel servizio che Rai 1-TV/ ha curato lo scorso anno.

E' poi domenica alla Mitat del Mondo, dove corre l'equatore, a fare come Syusy in Velisti per caso, con la mente gia' all'Italia e alle persone piu' care che in questa esperienza abbiamo trascurato.

piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA