In Italia: giovedì 8 dicembre 2016 - 01:10 - In Ecuador: mercoledì 7 dicembre 2016 - 18:10 Naviga la versione in lingua italiana Naviga la versione in lingua spagnola

Le azioni

Nel corso degli anni, a favore del Progetto sono stati definiti altri sotto programmi che hanno visto coinvolto, con diverse modalità, l’intero sistema del Credito Cooperativo italiano.

Il sostegno alla capitalizzazione

Nella fase iniziale del progetto, molte BCC ed enti del Credito Cooperativo hanno erogato finanziamenti a fondo perduto a sostegno della capitalizzazione di Codesarrollo ed hanno attivato campagne di raccolta fondi presso dipendenti, soci e clienti, in particolare attraverso la formula innovativa che permetteva di diventare “Azionista di donazione”: le azioni acquistate sono state inserite permanentemente nel capitale di Codesarrollo senza dare diritto a rimborso o dividendi.
In totale è stato donato per la capitalizzazione di Codesarrollo circa 1 milione di dollari.
Il Credito Cooperativo ha inoltre contribuito al processo di capitalizzazione attraverso una partecipazione diretta nel capitale di Codesarrollo da parte di Cassa Padana (per un importo iniziale di 400 mila dollari, oggi rivalutati a quasi 500 mila dollari), della Cassa Rurale di Bolzano (165 mila dollari) e della Fondazione Tertio Millennio (486 mila dollari).

Il progetto “Capitalizzazione di Codesarrollo e delle cooperative di base 2009–2012”
Il Progetto “Capitalizzazione di Codesarrollo e delle cooperative di base” si propone di raccogliere la somma di 1 milione di euro destinato per il 50%  (raccolto dalle società del Gruppo Bancario) alla capitalizzazione diretta di Codesarrollo e per il restante 50% (raccolto Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali e loro Federazioni territoriali) alla capitalizzazione di un centinaio di cooperative di base (EFL=Estructuras Financieras Locales) secondo un preciso piano regolamentare.
Hanno già aderito al Progetto 35 BCC/CR/Federazioni locali chiamate ciascuna a versare la somma di 6 mila euro. Le somme raccolte ammontano ad  € 146.000. Le EFL inserite nel progetto, al momento, sono 31.

Il progetto agricolo (concluso)

Nel periodo 2006-2009 il Credito Cooperativo, attraverso la Fondazione Tertio Millennio, ha sostenuto il “Programma Agricolo Triennale del FEPP nelle province di Manabì, Bolìvar e Chimborazo” che, attraverso assistenza tecnica e formazione, ha favorito l’incremento della produttività in modo da garantire un’autosufficienza alimentare e un surplus vendibile sui mercati.
Il progetto prevedeva la diffusione di “Fincas integrales” (le fincas sono appezzamenti di terreno di dimensione variabile da uno a cinquanta ettari), ossia di sistemi integrali di produzione che permettano la massima ottimizzazione delle risorse disponibili attraverso la combinazione di diverse componenti: una produzione agricola diversificata, l’allevamento di piccoli animali, l’utilizzo di sistemi semplici di irrigazione e la conservazione delle risorse naturali.
Il modello delle Fincas integrales ha avuto enorme successo ed è attualmente adottato da oltre 10.000 famiglie in Ecuador. Per il progetto, il Credito Cooperativo ha messo a disposizione 300.000 euro a fondo perduto.

Il Convenio de Apoyo Financiero (concluso)
A dicembre 2005, Codesarrollo ha firmato con la Banca Inter-americana di Sviluppo (BID) un accordo di cooperazione tecnica denominato "Programma di rafforzamento di Codesarrollo", per offrire credito di secondo livello (Credifinanciero) alle casse rurali (o Entità Finanziarie Rurali-EFL).
L’obiettivo generale è stato di rafforzare lo sviluppo e la sostenibilità delle casse rurali, come strategia per potenziare l’accesso dei settori rurali e urbani marginali ai servizi finanziari.
Nel quadro di tale accordo, Federcasse ed Iccrea Holding - tramite il ‘Convenio de Apoyo Financiero’ - si sono impegnate a partecipare al progetto finanziando in particolare l’assunzione del direttore del progetto, di un consulente in comunicazione e marketing e di un responsabile generale per le EFL.
Il Credito Cooperativo ha fornito inoltre assistenza tecnica e strategica.

Il progetto “Formazione” (concluso)
Nel maggio 2003, la Fondazione Tertio Millennio ha sottoscritto con il Fepp un accordo per il sostegno di un “Piano di Formazione triennale” per giovani da impiegare presso le Casse Rurali dell’Ecuador. L’obiettivo era quello di sostenere finanziariamente il programma di formazione professionale definito dal Fepp a favore di circa 300 giovani delle comunità rurali da inserire nel sistema nascente delle banche cooperative ecuadoriane, con l’obiettivo di diffondere la cultura della cooperazione e della solidarietà economica.

Il progetto ‘rimesse’ degli ecuadoriani
A gennaio 2007 il Credito Cooperativo, attraverso l’Istituto centrale ICCREA Banca, ha siglato con Codesarrollo un accordo sulle rimesse degli ecuadoriani residenti in Italia.
Per arrivare all’accordo ICCREA Banca ha svolto un intenso lavoro propedeutico finalizzato a dotare Codesarrollo delle infrastrutture, tecnologiche e non, necessarie a garantire una professionale gestione dei regolamenti internazionali e, quindi, dei flussi relativi alle rimesse. Tra i risultati salienti di queste attività:

  • l’entrata di Codesarrollo nel circuito telematico internazionale denominato SWIFT, che consente l’operatività bancaria tra tutti gli istituti finanziari del mondo;
  • l’erogazione di specifici percorsi formativi ai colleghi ecuadoriani;
  • l’apertura, presso ICCREA Banca, di un conto in dollari intestato a Codesarrollo.

Si tratta di tasselli fondamentali per consentire a Codesarrollo di ricevere flussi di rimesse non solo dall’Italia ma anche da Stati Uniti e Spagna, le principali mete di destinazione dei migranti ecuadoriani.

Gemellaggi

Una nuova formula di sostegno a Codesarrollo, parte di quella logica di reciprocità che permea tutto il progetto, è quella dei ‘gemellaggi’ tra BCC e casse rurali ecuadoriane. In questo modo, oltre a stimolare donazioni delle BCC per la costruzione o ampliamento delle sedi delle cooperative dell’Ecuador, per l’acquisto di attrezzature e mezzi di trasporto, per la formazione dei dipendenti, si permette lo scambio di esperienze e professionalità e un’assistenza tecnica ‘a distanza’.

Convegni Ecuador-Italia
Per conoscere meglio la realtà delle Casse Rurali ecuadoriane e per verificare sul campo lo stato di avanzamento del progetto “Microfinanza Campesina”, dal 2001 (con cadenza generalmente annuale) viene organizzato un viaggio in Ecuador; vi prendono parte ogni volta circa 50 rappresentati del Credito Cooperativo. Momento principale di ogni ‘missione’ è caratterizzato da un convegno, organizzato da Codesarrollo e dal FEPP, cui partecipano dirigenti di associazioni campesine, indigene ed afroecuatoriane provenienti da tutte le regione dell’Ecuador, in rappresentanza di organizzazioni non governative e dei governi locali.
I temi dei convegni:

  • 2002 Far crescere le banche locali costruendo alleanze
  • 2003 Costi più bassi e tempi più brevi per le Finanze Popolari dell’Ecuador
  • 2004 Finanze Popolari per un’economia campesina di benessere
  • 2005 Finanze Popolari e sviluppo locale
  • 2007 Rimesse e commercio internazionale per stimolare lo sviluppo locale
  • 2008 Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina?
  • 2009 Finanze Popolari e agricoltura familiare
  • 2010 Dare credito alla speranza, dare speranza al credito. I 40 anni del FEPP
  • 2012 Donne e giovani, forza nuova delle cooperative
piedino
© 2001 - Progetto Ecuador Microfinanza Campesina
Privacy | Cookie Policy
Powered by Iccrea Banca SpA